Inaugurazione dell’Auditorium Ca’ Tron – Sabato 24 gennaio 2009

L’auditorium sorge all’interno del complesso “Tenuta di Ca’ Tron – Ex Centro Aziendale” di Via Boschi in località Ca’ Tron, nel Comune di Roncade (Tv), di proprietà della Fondazione Cassamarca. L’accesso è possibie sia dalla strada provinciale S.R. 136 sia da Via Boschi. La struttura disponde di un parcheggio per circa 500 automobili.

L’Auditorium Ca’ Tron si trova all’interno dell’omonima Tenuta Agricolache si estende per circa 1.100 ettari, ubicata nei Comuni di Roncade(Tv) e Meolo (Ve). La tenuta confina su un lato con il fiume Sile, e sicaratterizza per essere l’ultima propaggine della provincia di Trevisoverso la laguna veneta.

Essa fa parte delle aree protette dal Piano Ambientale del Parco Regionale del Sile.

Buona parte della superficie della tenuta è definita areaagro-silvo-pastorale ai sensi della Legge 11/2/92, n. 157, e come taleè prevista la sua funzione di rifugio e alimentazione del patrimoniofaunistico.

All’interno della Tenuta sono state effettuate rilevanti attività diriassetto urbanistico e di  ristrutturazione degli immobili, nonchél’acquisizione di alcune porzioni di terreno, con annessi fabbricati,ritenute strategiche per dare continuità alla proprietà dellaFondazione.

Tra gli interventi realizzati, si ricordano: il completamento deilavori di ristrutturazione della Casa degli Armeni, dove sono statiricavati i locali di servizio per la realizzazione dei MasterCampus; ilavori a Villa Annia, attualmente seconda sede dei MasterCampus, ilComplesso degli Armeni, composto da più fabbricati adibiti ad aule,mensa, camere ed altre strutture necessarie per lo svolgimento delleattività didattico-formative; i laboratori del Centro di Biotecnologiedi Trieste (I.C.G.E.B.), che svolge ricerche scientifiche nell’ambitodegli Organismi Geneticamente Modificati (O.G.M.); la trasformazione inappartamenti-alloggio per cittadini extracomunitari di un edificioall’interno della Tenuta. Altri edifici ospitano la società H-Farm, chevi ha trasferito i propri laboratori di informatica intitolandoli“fattoria tecnologica” e il campus di Veneto Nanotech.

Una struttura è stata inoltre dedicata ad ospitare gli ArchiviContemporanei di Storia Politica e del collegato Centro Studi per laStoria delle Campagne Venete.

 

Caratteristiche architettoniche

 

L’auditorium occupa due strutture architettoniche adiacenti per un totale di circa 1500mq così suddivisi:

· sala principale: ricavata in un edificio monopiano a volta, della superficie complessiva di circa 1.100mq, altezza massima 9.5 mt, volume 21.000mc ca. La sala ha una capienza di 1088 posti a sedere; un palco rialzato con rampa per accesso a persone diversamente abili, pulpito per oratore e fino a 10 posti a sedere.

· foyer, guardaroba, servizi igienici e locali tecnologici: ricavati in un edificio su due piani con struttura in mattoni pieni. Il foyer e guardaroba  ha una superficie di 240mq e un volume di 900mc ca. Nella zona foyer/guardaroba sono ricavate un’area break e un’area accoglienza e sono situati servizi igienici e locali tecnici.

 

Accesso alla struttura

 

o sala principale: 7 accessi diretti dall’esterno con porte dotate di maniglioni antipanico per l’esodo in caso di emergenza di cui uno per l’esodo in caso di emergenza e rampa di pendenza inferiore a 8% per accesso a persone diversamente abili  e uno da foyer con porta a doppia anta e rampa di pendenza inferiore a 8% per accesso a persone diversamente abili

o foyer:  2 accessi diretti dall’esterno con porta dotata di maniglione antipanico per l’esodo in caso di emergenza, privi di ostacoli per l’accesso delle persone diversamente abili e uno alla sala principale con porta a doppia anta e rampa di pendenza inferiore a 8% per accesso a persone diversamente abili.

 

Impianti tecnologici

 

· Impianto di riscaldamento/idrico sanitario

o Centrale termica a gas metano

o U.T.A. da 22.000mc/h per il riscaldamento dell’aria della sala principale e della zona foyer/guardaroba, con presa d’aria esterna regolabile per il ricambio d’aria

o Impianti gestiti via bus dedicato con centraline elettroniche e sonde ambiente

o Riscaldamento della sala principale e della zona foyer/guardaroba con pannelli radianti a pavimento

o Servizi igienici con impianto centralizzato di estrazione d’aria

· Impianto idrico antincendio

o Protezione interna con idranti a muro UNI45 collegati alla rete idrica antincendio del complesso, alimentata da acquedotto

o Protezione esterna con idrante soprassuolo UNI70

o Possibilità di attacco motopompa VV.F.

o Prestazioni conformi alla Norma UNI 10779 per attività di livello II

· Impianto elettrico

o Postazioni di lavoro con prese F.M. standard italiano doppio passo e tedesco

o Prese F.M. 3P+N+T 63A 230/400V per alimentazione dedicata riservata ad eventuali impianti di service esterni (n° 2 gruppi da 2 prese cad.)

o Illuminazione sala principale con corpi illuminanti ad ottica diffondente e con luce diretta/indiretta dotati di lampade fluorescenti 4*42W

o Livello di illuminamento medio sala principale 300lux sul piano di lavoro Illuminazione dedicata per il palco, con binario elettrificato e proiettori alogeni orientabili

o Livello di illuminamento medio foyer/guardaroba 300lux sul piano di lavoro

o Gestione dell’illuminazione con sistema BUS standard EIB

· Illuminazione di emergenza

· Impianto antintrusione

· Impianto rivelazione incendi

· Impianto cablaggio strutturato

· Impianto TVcc e video-proiezione

o 4 Teli motorizzati dim. 4.0m*3.30m per retroproiezione, collegati all’impianto di rivelazione incendio ed allarme manuale per il riavvolgimento automatico in caso di allarme

o proiettori 9000 ANSILumen, contrasto 1:1000, ingressi VGA, XGA, risoluzione 1270*980

o telecamera DOME 720linee TV zoom 18x

o DVD player e DVD recorder con HD

o Distributore video 2 IN 15 OUT

o Mixer video 4 IN 1 OUT

o Matrice audio/video 6*6

o Scan converter VGA/PAL

o Monitor LCD 10” su tavolo relatori

o Rack dedicato in zona regia

· Impianto diffusione sonora

o 2 Amplificatori 3000W per canale, risposta in frequenza 15I18.000Hz

o 4 diffusori 1200W cad., woofer 32”, tromba dinamica press. sonora 124dB

o radiomicrofoni Shure con trasmissione in banda VHF 870MHz

o fino a 6 microfoni su tavolo relatori/pulpito oratore

o Matrice audio/video 6*6

o Rack dedicato in zona regia

· Impianto diffusione sonora di emergenza

Fondazione Cassamarca