Monte di Pietà di Treviso

Descrizione

Nel dicembre 2004, la Fondazione ha acquistato da UniCredit Real Estate, società controllata da UniCredito Italiano SpA, il compendio immobiliare denominato Monte di Pietà di Treviso.

 

Attualmente, il cespite è utilizzato in parte da uffici della Banca, che rimarranno insediati per un lungo periodo con pagamento del relativo affitto, e in parte è locata ad esercizi pubblici.

 

Lo storico edificio trecentesco, nel XIV secolo ha visto l’insediamento dell’originario Monte dei Pegni. L’edificio custodisce la preziosa Cappella dei Rettori, con affreschi del Fiumicelli, tele di Ludovico Pozzoserrato e preziosi cuoi dorati di Cordova.

 

L’acquisizione del palazzo da parte della Fondazione – oltre a rappresentare un investimento immobiliare – completa, di fatto, il trasferimento dell’eredità storica immobiliare che la Cassa di Risparmio ha lasciato alla città di Treviso e che la Fondazione è naturalmente chiamata a raccogliere.
È, infatti, presso l’antico Monte di Pietà che si può ricondurre l’intera storia della più antica banca trevigiana e, quindi della Fondazione Cassamarca che ne ha ereditato il passato.
La Fondazione, nell’acquisire la parte storica dell’edificio, si è impegnata a non venderla, allo scopo di mantenere l’unità del corpo storico e di garantirne in prospettiva la fruibilità alla cittadinanza.

Fondazione Cassamarca