Venerdì della cultura

Venerdì della cultura

Arte e cultura

Nel 2019 il presidente dalla Fondazione ha voluto avviare un’iniziativa aperta alla cittadinanza che ha chiamato “i Venerdì della cultura”. Ogni settimana viene offerto, infatti, un incontro con un personaggio della cultura, della scienza, dell’arte per una conversazione su argomenti che ruotano intorno a due grandi temi: “Classico” e “Universo”. La rassegna è solitamente ospitata a Casa dei Carraresi ma, in periodo di lockdown, solo sei incontri si sono potuti tenere in presenza mentre gli altri si sono svolti in diretta Facebook, con la possibilità poi di rivedere la conferenza sulla piattaforma YouTube della Fondazione.

Il ciclo, che aveva visto 19 incontri organizzati nel 2019, ne ha proposti altri 20 nel 2020 e sta proseguendo anche nell’anno in corso.

Questi i temi trattati: I grandi processi della storia: Marino Falier. Un Doge contro la sua Venezia (Prof.ssa Paola Lambrini, Università di Padova); Libri al rogo. Carlo Nordio presenta il libro di Pierluigi Battista (Carlo Nordio, ex magistrato – Pierluigi Battista, inviato ed editorialista del Corriere della Sera); Storia dell’Adriatico (Prof. Egidio Ivetic, Università di Padova – Stefano Cammelli, Direttore del Centro di ricerche sulla Cina contemporanea Polonews); Armonia dei ponti tra mito e realtà (Prof. Enzo Siviero, Rettore dell’Università Telematica ecampus); L’arte del fumetto narra la realtà. Matita e racchetta: Emanuele Rosso racconta il tennis con il fumetto…e con Adriano Panatta (Emanuele Rosso, fumettista – Adriano Panatta, tennista); Utopie e diritti nella Carta Dannunziana del Carnaro a cento anni dalla promulgazione. 1920-2020 (Prof. Davide Rossi, Università di Trieste); L’antico e Raffaello (Dott.ssa Giulia Salvo, Università di Padova); Conoscenza, politica. Due casi di arricchimento dei significati nella Divina Commedia (Prof. Francesco Bruni, Università Ca’ Foscari di Venezia); I grandi processi della storia: Verre (Prof.ssa Paola Ziliotto, Università di Udine); I grandi processi della storia: Gian Giacomo Mora. La giustizia al tempo della peste. (Prof.ssa Loredana Garlati, Università degli Studi Milano-Bicocca); La storia di Gesù: approccio biblico (Don Michele Marcato, direttore dell’Istituto superiore di scienze religiose Giovanni Paolo I); La storia di Gesù: questioni ermeneutiche (Don Stefano Didoné, Direttore dello Studio teologico interdiocesano di Treviso e Vittorio Veneto); La storia di Gesù: il processo (Prof. Luigi Garofalo, Professore di Diritto romano e di Fondamenti del diritto europeo presso Università di Padova); Dall’atomo di Lucrezio al Bosone di Higgs (Roberto Rossin, Professore di Fisica generale presso l’Università di Padova); La storia di Paolo: l’uomo di Tarso nel racconto degli Atti degli Apostoli (Don Michele Marcato, Direttore dell’Istituto superiore di scienze religiose Giovanni Paolo I); La storia di Paolo: l’apostolo secondo i filosofi (Don Stefano Didoné, Direttore dello Studio teologico interdiocesano di Treviso e Vittorio Veneto); La storia di Paolo: il processo (Prof. Luigi Garofalo, Professore di Diritto romano e di Fondamenti del diritto europeo presso l’Università di Padova); Norma ed eccezione: a proposito del libro di L. Garofalo “Intrecci schmittiani” (Prof. Massimo Cacciari, Professore emerito presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano); Dante, la giustizia, le donne (Prof. Francesco Bruni, Professore emerito di Storia della lingua italiana presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Accademico dei Lincei); Il processo a Casanova (Prof.ssa Paola Lambrini, Università di Padova); Goldoni, lo scrittore veneto che ha imposto la svolta moderna alla letteratura italiana (Paolo Ruffilli, scrittore e poeta); I social network: istruzioni giuridiche per non farsi male (Massimo Stefanutti, avvocato); Venerdì 11 dicembre, Ludwig van Beethoven alla luce del XXI secolo (Prof. Gian-Luca Baldi, professore di composizione presso il Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto); L’identità Veneta (Prof. Ulderico Bernardi, Professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia), Ennio Morricone fra cinema e musica (Roberto Calabretto, Università di Udine); L’arte che vi fa belle sia segreta! Le mille forme della seduzione femminile (Giulia Salvo, Dottore di Ricerca in Studio e Conservazione dei Beni Archeologici e Architettonici, Università di Padova); Per una riscoperta di Romano Guardini (Roberto Scevola, Università di Padova); Dante a Treviso (Paolo Ruffilli, poeta e scrittore); I Digesta di Giustiniano. Storie di uomini, storie di testi (Mattia Milani, assegnista di ricerca nell’Università di Padova); La ‘Madonna degli Orefici’ di Pellegro Piola tra storia, arte e diritto (Marco Falcon, assegnista di ricerca nell’Università di Padova); I papi e lo sport: dai cortili vaticani alla Gazzetta dello Sport (Antonella Stelitano, Società Italiana di Storia dello Sport); Una storia buona (Chiara Maci, consulente enogastronomico); Il sacro tra Virgilio e Dante (Luigi Garofalo, Professore di Diritto romano e di Fondamenti del diritto europeo presso l’Università degli Studi di Padova); Il Galateo nel secondo millennio (Giuliamaria Dotto Pagnossin, imprenditrice e creatrice del format “Bon Ton Time”); Andreu Febrer, primo traduttore catalano (sec XV) della Divina Commedia (Patrizio Rigobon, Università Ca’ Foscari).

A causa delle limitazioni legate alla pandemia, molte conferenze si sono svolte in diretta streaming e possono essere riviste sul canale Youtube della Fondazione Cassamarca.