Università a Treviso:

– Le Parti concordano che il corso di laurea in giurisprudenza di Treviso dovrà caratterizzarsi in particolare nelle materie attinenti all’impresa, all’amministrazione pubblica e al diritto europeo.

 

– La Fondazione si farà carico di tutti gli altri costi per il funzionamento della seconda sede della Facoltà di giurisprudenza di Treviso, mettendo a disposizione l’attuale sede (Palazzo della Dogana), impegnandosi a mantenere i locali e a offrire tutti i servizi necessari alla Facoltà ad un livello consono alle qualità dell’offerta formativa e al prestigio dell’Ateneo.

 

– La Fondazione mette a disposizione un budget adeguato per acquisti di pubblicazioni e di abbonamenti a riviste per la Biblioteca.

Raggiunto l’accordo tra Fondazione Cassamarca e Università degli Studi di Padova

 

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassamarca ha approvato oggi il progetto di accordo con l’Università degli Studi di Padova per la revisione dei contenuti della Convenzione firmata nel 1999.

 

Il Consigliere avv. Paolo Corletto, incaricato dal Presidente insieme al Dott. Nicola Tognana di condurre le trattative con l’Ateneo Padovano, ha relazionato sui termini della raggiunta intesa, che possono essere così sintetizzati:

 

– Le Parti concordano che il nuovo accordo avrà la durata di 15 anni  con decorrenza dell’a.a. 2009/2010, con verifiche al termine del primo e del secondo quinquennio. Le Parti auspicano che la collaborazione possa proseguire anche successivamente per un ulteriore quindicennio e in tal senso opereranno affinchè possa effettivamente realizzarsi, ove la collaborazione sia ancora sostenibile dalla Fondazione e di interesse per Università.

 

– Le Parti convengono sull’opportunità dell’istituzione di un comitato paritetico, composto da due rappresentanti dell’Università e da due della Fondazione, che avrà il compito di verificare la corretta attuazione dell’accordo, risolvere eventuali questioni e difficoltà, fornire suggerimenti e proposte, prevenire e ripianare ogni possibile divergenza. Il Comitato si riunirà tutte le volte che è necessario in via informale, ma almeno una volta all’anno per riferire ai rispettivi enti sul funzionamento della sede universitaria di Treviso.Sei mesi prima della scadenza di ogni quinquennio il Comitato predisporrà una relazione per illustrare lo stato e le prospettive del corso di laurea, per proporre eventuali modifiche e miglioramenti per il successivo quinquennio.

 

Viva soddisfazione è stata espressa dal Presidente di Fondazione Cassamarca, avv. On. Dino De Poli : “Sono estremamente lieto della soluzione raggiunta e non ho mai avuto dubbi sull’esito delle trattative con l’Università di Padova. In questi giorni ho già incontrato anche il Rettore dell’Università Ca’ Foscari per un proficuo scambio di opinioni sulle caratteristiche che dovrà avere il nuovo accordo con l’Università veneziana. Qui la situazione è un po’ più complessa perché riguarda più Facoltà”.

 

Il Presidente De Poli ha inoltre ribadito che il risultato odierno testimonia l’importanza del progetto univerisitario a Treviso, fortemente voluto e sostenuto dalla Fondazione Cassamarca.

 

Il Presidente De Poli, unitamente all’intero Consiglio, ha quindi espresso il vivo ringraziamento ai consiglieri avv. Paolo Corletto e Dott. Nicola Tognana, che erano stati delegati a condurre le trattative con l’Università di Padova per la revisione della Convenzione.

Fondazione Cassamarca