Bilancio 2014 approvato oggi all’unanimità dal Consiglio di Indirizzo

Il Consiglio di Indirizzo e Programmazione della Fondazione Cassamarca ha approvato oggi all’unanimità il bilancio consuntivo 2014 predisposto dal Consiglio di Attuazione e Amministrazione nella seduta del .22 aprile scorso.

Il Bilancio evidenzia:

 

• un avanzo d’esercizio pari ad Euro 893.008 – ante accantonamenti – derivante da un aumento complessivo delle entrate finanziarie, da una riduzione dei costi e dall’adeguamento alle direttive ACRI in tema di ammortamenti e di contabilizzazione del risultato delle società strumentali che svolgono attività istituzionali;

 

• l’accantonamento a copertura disavanzi pregressi nella misura del 25%, come previsto dal Decreto Ministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 20 marzo 2015;

 

• l’accantonamento alla Riserva Obbligatoria nella misura del 20% dell’avanzo dell’esercizio dopo l’accantonamento a copertura disavanzi pregressi, come previsto dal Decreto Ministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze sopra indicato;

 

• l’accantonamento al Fondo per il volontariato calcolato, tenendo conto delle disposizione della Legge 266/91 e delle istruzioni applicative emanate dall’Autorità di Vigilanza, nella misura di un quindicesimo della quota minima da destinare ai settori rilevanti (pari al 50% della metà dell’avanzo dell’esercizio, al netto degli accantonamenti a copertura dei disavanzi pregressi e alla riserva obbligatoria);

 

• una spesa complessiva per l’attività istituzionale suddivisa tra attività erogatrice e finanziamento dei costi istituzionali delle società strumentali pari ad Euro 6.206.306;

 

Va sottolineato l’ulteriore aggravio fiscale recato dalla Legge 23.12.2014 n. 190, che ha disposto l’aumento della tassazione delle attività finanziarie e in particolare l’aumento della tassazione degli utili percepiti dagli enti non commerciali residenti, portando la percentuale di loro concorrenza alla base imponibile IRES dal 5% al 77,74%.

 

Anche nel 2014 la Fondazione Cassamarca ha proseguito la politica di spending review sia sulla capogruppo sia sulle società strumentali riducendo gli oneri di gestione di circa il 15%.

 

A livello di Gruppo, nell’ultimo quinquennio, il risparmio è stato circa del 50% sui costi di funzionamento pur salvaguardando l’attività istituzionale.

 

A titolo esemplificativo, si segnala un risparmio – su base quinquennale – del 36% circa sui compensi agli Organi Statutari, del 30% sulle spese per il Personale.

 

“Il bilancio 2014 – ha commentato il Presidente della Fondazione Cassamarca avv. on. Dino De Poli – conferma la politica di risparmi e di contenimento dei costi attuata dalla Fondazione Cassamarca negli ultimi esercizi e proseguita anche in questo, senza rinunciare al proprio ruolo attivo nel territorio”.

 

Scarica il Bilancio 2014

Fondazione Cassamarca