Progetto Università a Treviso

Progetto Università a Treviso

Istruzione

Il 18 ottobre 2001, dopo 700 anni, Treviso ha ritrovato la propria Università.

Nel luogo in cui Dante celebra nella Divina Commedia ove “Sile e Cagnan s’accompagna”, l’Università ha ripreso vita grazie al fondamentale apporto della Fondazione Cassamarca. Il progetto è stato possibile partendo dall’acquisto degli immobili da destinare a sede dell’Università, quindi sottoscrivendo apposite Convenzioni con le Università di Padova e Ca’ Foscari di Venezia che hanno portato qui alcuni corsi.

L’Università Ca’ Foscari di Venezia si è insediata presso l’ex Distretto Militare, mentre a Palazzo della Dogana ha trovato spazio l’Università di Padova. Le due sponde del Sile, e idealmente i due atenei, sono stati collegati da un ponte di legno, progettato dall’Arch. Portoghesi.

In questi anni Treviso ha ospitato nove corsi di laurea e ha visto laurearsi circa 6700 studenti: oltre 2000 dell’Università di Padova (Giurisprudenza, Ingegneria Informatica) e 4700 di Ca’ Foscari (Mediazione Linguistica e Culturale, Statistica e Informatica per la Gestione delle Imprese, Commercio  Estero, Traduzione e Interpretariato, Economia degli Scambi Internazionali, Sviluppo Economico e dell’Impresa, Interpretariato e Traduzione Editoriale, Traduzione Tecnico-Scientifica, Statistica e Sistemi Informativi Aziendali).