Il maltempo non ferma l’affluenza a “Fai…Un Giro In Villa” 2016

Neanche il maltempo ha compromesso la riuscita della terza edizione della manifestazione “FAI un giro in Villa” a cura del FAI Giovani di Treviso che, in collaborazione con la Fondazione Cassamarca e altri enti e associazioni ha permesso l’apertura straordinaria della settecentesca Villa Albrizzi Franchetti, in località San Trovaso, nel comune di Preganziol.

L’evento, che si è svolto in due giornate (17/18 settembre), ha coinvolto 20 giovani volontari del FAI dai 20 ai 35 anni e il FAI Scuola di Treviso, che hanno accolto oltre 1.100 persone. Molte altre, che non sono riuscite ad entrare, hanno già chiesto di poterla visitare in altre occasioni.

 

Sabato mattina i visitatori sono stati accompagnati alla scoperta degli edifici della villa dai giovani Ciceroni del Liceo Canova di Treviso. La sera, invece, i visitatori hanno potuto rivivere l’atmosfera della vita in villa a lume di candela, scoprendo la barchessa affrescata e assistendo nel giardino, dopo essere stati accolti da Margherita Antonello e dal maestro profumiere Roberto Dario, allo spettacolo “Senza domani, o una notte meravigliosa” di Dominique Vivant Denon, testo ideato ed adattato da Margherita Stevanato con Giancarlo Previati e Margherita Stevanato voci recitanti e Caterina Marcuglia al pianoforte.

 

Domenica l’apertura del parco, con la sorpresa dello spettacolo “Isabella: un giro nel parco tra storia, passione e poesia” a cura della FITA con la regia di Stefano Gasparini, e della villa a tutta la cittadinanza.

 

Se nella mattinata, complice il maltempo, i visitatori sono stati pochi, nel pomeriggio si è assistito a un vero boom di presenze.

 

Alla fine i visitatori sono stati oltre 1.100, a riprova che questo storico edificio, la sua storia ed il suo meraviglioso parco secolare, costituiscono sempre un motivo di attrazione.

 

Come ha dichiarato il Gruppo Giovani del FAI “La conferma di questa terza edizione è stata la volontà di fare rete tra amministrazioni, fondazioni, associazioni di varia natura e realtà imprenditoriali del territorio, perché riteniamo che solamente operando in questo modo si possa realmente cambiare le modalità di far cultura!”.

 

Partner del FAI Giovani la Fondazione Cassamarca che ha in concessione il bene, la Provincia di Treviso che ne è proprietaria, Comune di Preganziol, FAST, Fondazione Mazzotti, Fondazione Canova, Società Iconografica Trivigiana, Fita, Associazione Inoltre, Libreria Canova di Treviso, Mangiafuoco, Roberto Dario esperienze olfattive, Vivaio Van De Borre, Liceo Canova di Treviso, C.A.F. Consulenze Agronomiche Forestali e i volontari della Protezione Civile.

Fondazione Cassamarca